Il 6 ottobre 2013 è stata inaugurata la "CASA COOPERATIVA" di Piazzola di Rabbi ed è stato l'atto finale, il momento simbolico che ha suggellato il percorso iniziato sei anni prima con l'iter amministrativo col quale La Famiglia Cooperativa Vallate Solandre si era prefissa due obbiettivi precisi: il recupero e la valorizzazione dell'edificio di proprietà ormai non più strumentale all'attività ed in stato di evidente degrado, e l'individuazione di strumenti e risposte ai bisogni della comunità. La realizzazione di quattro unità abitative destinate ad anziani e a persone in situazione di difficoltà, e di altre quattro per giovani coppie a canone moderato, avrebbe adempiuto da sola ai requisiti previsti dalla legislazione provinciale per beneficiare dei contributi, ma si è voluta ricercare la possibilità di articolare ulteriormente le opportunità per soddisfare le esigenze della comunità e quindi si sono ricavati gli spazi per l'ambulatorio medico, per la sede dello Sci Club Rabbi, per il gruppo Ana di Piazzola, per una sala adibita alla promozione della cooperazione all'interno della quale trovassero posto gli archivi anche per le Consortele.

Un grande sforzo collegiale che ha consentito di realizzare una visione, coniugando sostenibilità economica e responsabilità sociale, a testimonianza di come sia possibile essere una buona cooperativa, anche in tempi difficili. Se un secolo fa la cooperazione rappresentò uno strumento di riscatto da una condizione di miseria della nostra comunità, oggi viene rilanciata anche attraverso questo progetto la mission della famiglia cooperativa, presidio di difesa e tutela dei diritti delle nostre periferie. Ecco perché la famiglia cooperativa ha coinvolto i propri soci, perché ha guardato con attenzione al mondo associazionistico e del volontariato, perché ha scelto di affidare i lavori alle imprese e agli artigiani locali affinché della ricaduta economica beneficiasse la comunità, perché ha ricercato e trovato la collaborazione dell'amministrazione comunale, perché, in definitiva, si è posta e si porrà in partenariato per la costruzione del bene comune. La casa cooperativa di Piazzola è uno strumento innovativo che qualifica l'anima della famiglia cooperativa secondo la ratio contenuta nella nostra carta costituzionale che, all'art.lo 45, riconosce la funzione sociale della cooperazione e ne sostiene lo sviluppo e le finalità attraverso gli opportuni controlli. L'interesse suscitato sul territorio provinciale e fuori Regione ci conferma sulla bontà dell'esperienza, che deve alimentarsi con il protagonismo della comunità.

FaLang translation system by Faboba

 


Piazzola